ESINE

 

Il borgo di Esine è ricco di luoghi degni di visita, che nel loro complesso costituiscono un percorso vario, tra le architetture del centro storico e la natura della campagna circostante.

 

Chiesa S. Maria Assunta (monumento Nazionale, XV sec.), con gli affreschi di Giovan Pietro da Cemmo. Casa Batlò (XVI sec.), con l’edicola affrescata dalla scuola del da Cemmo. Casa Rusconi (XVII sec.), Piazza Garibaldi e le sue fontane ottocentesche, Casa Federici (XV sec.) e Torre Federici (XII sec.), la Chiesa parrocchiale con la Pala d’altare di Antonio Guadagnini (1800) e la natività di Callisto Piazza (1500). Casa parrocchiale: piccola pinacoteca con opere di rilievo, recentemente recuperate e restaurate, di A. Guadagnini e di G. B. Nodari, due grandi artisti esinesi ottocenteschi. Il Laghetto delle Ciricèle, area d’interesse naturalistico interessata da fenomeni carsici.

La vista al borgo di Esine rappresenta la possibilità, oltre che di visitare edifici storici in cui la calce ha svolto un ruolo principe per la decorazione pittorica di chiese e di palazzi, anche di toccare con mano l’utilizzo della calce attraverso le attività manuali previste dal Progetto “Bottega del Da Cemmo, realizzazione di un affresco”( in collaborazione con il Comune di Esine): associata alla visita della Chiesa di Santa Maria Assunta, come in una vera bottega di fine ‘400, sotto la guida di esperti del settore, si segue passo dopo passo la realizzazione di un affresco traendo spunto da quelli ammirati dal vero all’interno del monumento nazionale. Esattamente come avveniva nel Medioevo, la lettura delle immagini consentirà una ricostruzione avvincente degli usi e dei costumi dell’epoca

 

 SULLE ORME di UN PITTORE TARDOGOTICO: GIOVANNI PIETRO DA CEMMO

Alla fine del XV secolo un pittore dalle grandi capacità percorreva la Valle Camonica: Giovanni Pietro da Cemmo. I suoi affreschi decorano numerose chiese a Esine, Berzo Inferiore, Piancogno, Bagolino. La sua fama lo portò oltre i confini della Valle, sino a Brescia ed a Crema.

Le Chiese di San Lorenzo a Berzo Inferiore e di Santa Maria in Esine. La chiesa di S. Lorenzo è adagiata sul colle che domina il paese di Berzo, che offre un magnifico scorcio sulla Valle Camonica. L'interno mantiene una ricchezza di immagini pittoriche di diverse epoche: nel presbiterio le storie del Santo e, nella parete di fondo, l'Annunciazione e la Crocifissione. La navata accoglie vari affreschi votivi tra i quali i cicli pittorici dedicati a San Rocco e a San Sebastiano, invocati durante i periodi di pestilenza. A Esine la chiesa di Santa Maria Assunta, di fine XV secolo, si presenta con una facciata settecentesca. Sulle pareti interne si conservano pregevolissimi affreschi di G. P. da Cemmo e della sua scuola, interrotti solo dalla cinquecentesca cappella del Rosario che si apre nella parete sinistra della navata

 

JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.